Associazione Italiana Portieri di Notte

Nuove disposizioni di legge sulla registrazione delle persone alloggiate

Avviso importante per il settore Portineria /Ricevimento
 
Attenzione alle normative per la registrazione dei Clienti in Hotel che con i nuovi sistemi informatici pongono le Questure ad operare quasi in tempo reale al ricevimento dei dati per via telematica, e con l'invio delle schedine di notifica elettronicamente stampate, che con moderni sistemi di lettura archiviano i dati in tempo reale.
 
Se un cliente non ha documenti di riconoscimento validi non può pernottare.
Sono riconosciuti documenti validi solo quelli muniti di fotografia e rilasciati da Enti dello stato.
Non sono validi documenti rilasciati da enti privati ( cral, associazioni etc.)
Devono inoltre essere presenti tutte le voci come dalla "schedina di notifica" che deve essere firmata dal Cliente.
 
Non sono valide come documenti le Denuncie di smarrimento, furto etc, anche se rilasciate dalle Questure, e per questo particolare caso io stesso ho chiesto informazioni alla Questura di Milano e ai Carabinieri, per chiedere informazioni in merito. L'unica cosa da fare è invitare il Cliente ad andare con una schedina dell'hotel in Questura " Ufficio Denuncie" e farsi identificare dal Funzionario di turno, il quale applicherà un timbro valido solo per l'hotel interessato e solo per il soggiorno prenotato.
Prego di porre attenzione a quest'ultimo caso, perche la non adempienza della procedura ha effetti penali sull'impiegato stesso, che viene denunciato in Procura, e dovrà seguire l'Iter giudiziario.
 
Nessun cliente può dichiarare l'identificazione di un'altro ospite, anche dichiarando di essere responsabile.
 
Solo l'impiegato che conoscendo il cliente, accetta la sua permanenza senza l'esibizione del documento, perché
cliente abituale, ma attenzione, richiedere sempre se in quel momento il cliente presente è in possesso del
documento stesso precedentemente esibito e registrato; nel caso l'avesse smarrito non potete registrarlo, perché
se lo fate, il Cliente non può più fare la denuncia e Voi sarete responsabili davanti alla legge.
 
Non abbiate timore, per l'irritazione del cliente, che si vede costretto ad andare in Questura, nel caso insistesse chiamate il 113 o il 112 e segnalate l'ostilità del Cliente, una pattuglia dovrà intervenire.
 
Attenzione anche a  minorenni, non accompagnati dai genitori, Devono avere una delega firmata con allegate le fotocopie dei documenti dei genitori, che deve essere allegata alla schedina stessa ed inviata alla Questura, ricordando sempre che il minore deve essere munito di documento d'identità con foto.
 
Ricordo altresì che l'impiegato del ricevimento di turno deve sempre essere in grado di sapere l'identità di chi
sale nelle camere, anche solo per accompagnare l'ospite, il quale deve nel caso farsi registrare,
 
In caso sia un figlio o un genitore ad accompagnare l'ospite, è  discrezione dell'impiegato farsi lasciare il documento per il brevissimo tempo della visita.  Altre persone non possono accedere se non registrate e con pagamento dei supplementi previsti dalla Direzione.
 
Se un cliente elude la sorveglianza dell'impiegato e porta con se un'ospite in camera e si dovesse rifiutare di farlo identificare, avvisatelo telefonicamente con tranquillità che a breve interverrà chi di dovere, poi chiamate subito il 112 o 113,  non create  minacce o panico, ma agite serenamente ed accompagnate i funzionari di Polizia direttamente nella camera.  Segnalate ai colleghi il nominativo di chi non si comporta civilmente affinché non capiti in altri Hotel.
 
Per le leggi di PS non esiste Direzione che può intralciare l'operato corretto del Dipendente.
 
 
Cav. Giuseppe Cranchi
Presidente Nazionale AIPN
www.aipn.it
Milano - Via Predabissi, 2
tel. 02 26141400